Curriculum - ambienterurale

Vai ai contenuti

Menu principale:

Curriculum

Morus onlus

C U R R I C U L U M  
(attività)


Dopo la fase di assestamento e organizzazione dell’Associazione avvenuta durante tutto il corso del 2003, dal 2004 è stato intrapreso un programma concreto per ciò che riguarda gli obiettivi statutari ovvero il sostegno ai processi di miglioramento della qualità della vita e dei luoghi dell’ambiente rurale con particolare riguardo all’area di nascita dell’Associazione.

Agli inizi del 2004, per il radicamento nel territorio di origine, l’Associazione ha sviluppato le seguenti iniziative:

- proposta progettuale, indirizzata all’Ente Parco Nazionale del Pollino, per la creazione di un ufficio informativo (INFO-POINT RURALE) per il monitoraggio in continuo delle opportunità di sostegno finanziario alle popolazioni residenti in zone rurali e agli operatori professionali locali (p.e.: imprenditori agricoli e coltivatori diretti, ditte dell’indotto agri-turistico e agro-alimentare, ecc.) da parte degli strumenti delle politiche regionali, nazionali e comunitari, per la diffusione di informazione circa gli aspetti tecnici, le disponibilità e le modalità di accesso alle fonti di finanziamento pubblico, per attività legate all’agricoltura sostenibile;

- avvio della progettazione di un polo culturale dedicato ad attività didattiche specifiche (RETE FATTORIE DIDATTICHE) al fine di mettere a disposizione del mondo scolastico della zona una vera  e propria agenzia territoriale finalizzata alla creazione di tutti gli auspicati collegamenti tra scuola e mondo dell’agricoltura. Tra gli obiettivi della progettata rete, troviamo la definizione di proposte per fornire al settore scolastico locale e agli insegnanti corsi di aggiornamento teorico-pratici e un laboratorio didattico sperimentale centrati sugli argomenti più attuali con percorsi di progettazione compartecipata e di esperienze sul campo;

- definizione di un progetto per la creazione di un premio destinato al riconoscimento (PREMIO MORUS) di tutti quei soggetti o quelle iniziative che si distinguano per il significativo contributo apportato alla tutela del paesaggio rurale e alla conservazione attiva degli agroecosistemi tradizionali mediterranei;

- partecipazione a momenti pubblici locali (seminari, convegni, ecc.) per portare testimonianza e visibilità dell’Associazione in relazione alle esigenze delle popolazioni rurali e dell’ambiente marginale meridionale in generale.


Nel 2005 ulteriori attività dell’Associazione hanno riguardato:

- la creazione di un sito internet (www.ambienterurale.it), attualmente in fase di pubblicazione, quale strumento di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione e più in generale dei diversi settori della ruralità sostenibile;


- in relazione alle opportunità derivanti dal Programma LEADER + e più precisamente in rapporto ad un bando sullo sviluppo rurale emanato dal locale G.A.L. – Pollino Sviluppo, è stato ideato e realizzato un progetto per la diffusione della cultura dell’accoglienza (“UN SORRISO INSIEME”) rivolto ad un target misto composta da operatori del settore turistico e agrituristico, e semplici cittadini;

- a seguito dell’emanazione della Legge Regionale n. 21/2004 in recepimento del D.lgs. 228/2001, l’Associazione ha promosso, affiancando il Comune di Morano Calabro,  un progetto per la costituzione di un Distretto Rurale nell’area nord-ovest della Provincia di Cosenza. Tale progetto ha contemplato numerosi ed intensi impegni, tutti svolti su base volontaristica e non remunerata, a partire dalla organizzazioni di diverse riunioni sul territorio e la produzione di documentazioni di supporto, fino a culminare in un convegno di presentazione dell’iniziativa (“DISTRETTO RURALE MONTANO DEL POLLINO OCCIDENTALE CALABRO”) al quale hanno partecipato tutte le massime cariche della Regione e della Provincia e che ha avuto ampia eco su tutti organi di stampa e radiotelevisivi. Attualmente l’Associazione ha ricevuto l’incarico di Segreteria Tecnica per tutto ciò che attiene il supporto agli enti proponenti per la definizione del Progetto di Distretto e la sua presentazione in Regione per il riconoscimento.

- Costituzione di una sede di rappresentanza in Roma utile ad una migliore interazione a livello sia nazione che internazionale e per incrementare le opportunità di azione anche al di fuori della propria area di nascita.

- Sul fronte più ampio della diffusione delle conoscenze rispetto al modello di distretto rurale quale riferimento di sviluppo e aggregazione delle aree rurali, Morus si è fatta promotrice verso al fine del 2005, della costituzione del “Tavolo Nazionale di Coordinamento e Rappresentanza Unitaria dei Distretti Rurali Italiani”, sottoscritto a Roma da circa una decina di soggetti provenienti da diverse Regioni che a loro volta sono promotori o responsabili di processi di nascita di distretti.

L’ultimo periodo è dedicato interamente a stabilire e/o consolidare collaborazioni con enti ed istituzioni analoghe al fine di rafforzare utili alleanze e sviluppare opportune sinergie sia in ordine a iniziative di coordinamento sia in ordine a proposte progettuali nei diversi contesti territoriali nazionali.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu